Vetrina commerciale
Shopping on-line
Immobili
Virtual Tour
Guida al turista
Parma in tavola
Ristoranti
Alberghi
B & B e Agriturismi
Parma by night
Cinema
Teatro
Musica
Arte
Incontri
Libri
Fiere
Il culto a Parma
Per i più piccoli
Feste e sagre
Sport
Fitness
Parma notizie
Calendario eventi
Servizi di utilità
Link della città
Altri link
Finanza on-line
Numeri utili
Assicurazioni
Chi siamo
Pubblicità
Help
Collabora con noi
Note legali
Credits
Mappa del sito
Home

Home


MercanteInFiera Primavera 2013
Dal 2 al 10 Marzo alle fiere di Parma dalle ore 10 alle ore 19



Mercanteinfiera è la manifestazione più longeva nel panorama europeo per quanto concerne antiquariato e
modernariato. L’occasione di riferimento più ricca e qualificata in Italia e una delle fondamentali a livello internazionale. Da 60 espositori nel 1981 a circa 1.000 nel 2012, con una crescita ed un successo costanti nel tempo, ecco come si presenta oggi la manifestazione: oltre 50.000 visitatori in 9 giorni di evento, 4 padiglioni espositivi per un totale di 45.000 mq nel rinnovato quartiere fieristico di Parma.
Per l’edizione primaverile sono in programma collaterali dedicate a tematiche inedite tutte da scoprire, un rinnovato e corposo programma di incoming con alcuni Paesi esteri chiave (USA, Russia, Germania, Turchia,
solo per citarne alcuni) e, soprattutto, un’opportunità ulteriore per scoprire pezzi di alto livello sia nell’antiquariato che nel modernariato.
La prossima edizione infatti sarà all’insegna del rinnovamento e dell’ internazionalizzazione del brand
attraverso una serie di importanti iniziative. Dopo il successo dell’edizione Autunno 2012 riproponiamo
infatti una serie di prodotti ECO targati Mercanteinfiera.
Il consolidato layout espositivo farà da sfondo a due straordinarie novità: le sezioni collaterali. Fiore all’occhiello dell’edizione che sta per cominciare sarà la sezione coorganizzata insieme a MIA-Milan Image Art Fair, la fiera d’arte dedicata alla fotografia e al video: una collaterale d’eccezione in cui arte, fotografia e antiquariato si fonderanno per dare vita ad un’esperienza visiva nuova. Un’autentica sinergia delle arti visive. Anteprima di MILAN IMAGE ART FAIR a Mercanteinfiera, una mostra fotografica tratta dalla
collezione di Fabio Castelli, ideatore di MIA Fair, con un contributo della collezione Segnatempo di
Eberhard & Co. Un “percorso storico in pillole” della fotografia dai suoi esordi sino ad oggi, che farà anche perno su un connubio inedito tra la storia della fotografia e quella dell’alta orologeria attraverso la collezione della Eberhard & Co, una della più antiche Maison svizzere di orologeria e partner di MIA Fair.
Alcuni segnatempo della collezione Eberhard & Co, prodotti nel periodo di riferimento presentato, saranno abbinati alle tappe temporali di cui si compone la mostra: dai tasca del XIX e XX secolo, ai primi cronografi, fino ai moderni orologi e alle novità più recenti con l’iconico modello “Chrono 4”. Tra i nomi in rassegna troveremo: Roger Fenton, Anonimo, Alphonse Marie Mucha, Wilhelm Von Gloeden; Arnold Hans Bellmer,
Egon Egone, Renato Di Bosso, Marta Höpffner, Mario De Biasi, Luigi Veronesi, William Klein, Franco
Vaccari, Luigi Ghirri, Paolo Gioli, Franco Fontana, John Stewart, Jan Groover, Giovanni Gastel, Jang Zhi,
Maurizio Galimberti, Yorma Puranen, solo per citarne alcuni.
Fabio Castelli mostrerà anche ai visitatori del Mercanteinfiera gli ultimi acquisti della propria collezione, opere di molti autori presenti in Fiera come Giovanni Chiaramonte, Seba Kurtis, Giulia Marchi, Paolo Meoni, Paolo Parma e Paolo Ventura.
Sarà presente anche un gruppo di straordinari vintage dal 1951 di Alfredo Camisa il cui soggetto vuole essere un omaggio a tutti i visitatori ed espositori di Mercanteinfiera.
Nel Padiglione 4 sarà presente un’ esposizione di assoluto rilievo dal titolo Arte fuori regime Novecentoanudo a cura di Guidi Cribiori: “Il nudo è la tematica più estemporanea che un’artista possa affrontare. Non vi è nulla che riporti al presente dell'opera, se non la personalità dell'autore. Il nudo è un atto di coraggio dell’artista che rappresenta le complesse forme del corpo umano, gli dona vita, lo traduce, lo interpreta, forte o lieve, per offrirlo ad uno spettatore, che sia occhio naturale o specchio metafisico. Il nudo è il vero banco di prova per l'artista che, solo con la sua tecnica e sensibilità, può rendere unico un tema universale ‘svestito’ da qualsiasi riferimento e dare identità e vita morale a carne ed ossa”.

Saranno esposte opere dal Venti al Quaranta di Achille Funi, Giorgio De Chirico, Anselmo Bucci, Carlo Prada, Cesare Monti, Paola Consolo, Bernardino Palazzi, Carmelo Cappello, Giacomo Giorgis, Enrico
Mazzolani e molti altri.
All’interno della manifestazione sarà possibile inoltre richiedere una consulenza peritale attraverso
un’indagine diagnostica non invasiva dell’opera d’arte: sarà possibile infatti effettuare un esame di
riflettografia infrarossa a scansione, imaging multispettrale in luce visibile ed infrarossa. L’iniziativa è condotta da una sinergia tra il perito Danila Rosati, Lo Studio Verdi Demma e il dottor Luciano Marras.
Il tutto nasce dalla volontà di dare uno spazio, inedito in questa tipologia di manifestazioni, dove offrire un’opportunità non solo agli addetti ai lavori ma anche a tutti coloro che amano l’arte e desiderano una valutazione tecnica della stessa.
Durante l’edizione primaverile vi accoglierà all’ingresso del Padiglione 3 un laboratorio di restauro: a proporre al pubblico tutte le declinazioni di questo interessante e delicato lavoro ci sarà Chiara Davoli. La restauratrice opera nel restauro di dipinti antichi e contemporanei su tela e tavola, pitture murali, legno policromo ed etnografico. Dal 1977 collabora continuativamente con la Soprintendenza di Modena e Reggio Emilia. Lavora inoltre per comuni, musei, enti pubblici, privati e per collezionisti. Collabora infine con altre realtà legate al restauro e fornisce consulenze specializzate quali condition report, supporto tecnico durante gli allestimenti di mostre d’arte e manutenzione museale.
Verranno creati appositamente momenti dedicati all’approfondimento della conservazione e della tutela dei dipinti, intesi anche come supporto ad una comprensione più approfondita delle opere d’arte, entrando a diretto contatto con le opere stesse per capire e conoscere da vicino le difficoltà e le problematiche riscontrate dall’operatore durante il restauro.
Sarà possibile inoltre richiedere consulenze sulle condizioni conservative di dipinti su tela e tavola e sculture lignee policrome: la salvaguardia dei beni artistici diviene così anche fonte di sollecitazioni culturali, in modo da creare nel visitatore un interesse per il patrimonio artistico come bene da preservare nel tempo.
Le collaborazioni di alto livello sostenute dal laboratorio (www.taddeidavoli.com) sono un’autentica
garanzia di professionalità: Chiara Davoli è inoltre curatrice del progetto Save the Art, progetto che prevede per il biennio 2011-13 il restauro di più di 20 opere della Galleria Fontanesi e dei suoi depositi, con interventi di conservazione, manutenzione e restauro. Collabora inoltre con l’Associazione Culturale A Regola D’Arte
(www.aregoladarteprogetticulturali.it).
Rimarranno naturalmente operativi gli Esperti del servizio storico L’Esperto Risponde, disponibili anche per un semplice parere verbale su acquisti in Fiera oppure portati direttamente da casa.

Per maggiori informazioni:

mercanteinfiera.it/